Non sarà il mancato raggiungimento del quorum a salvare le fonti fossili

Il 17 aprile VOTA SI al referendum popolare sulle trivelle: per contrastare le lobby del petrolio, per combattere i mutamenti climatici, per difendere il tuo mare!

notrivelle_0-2
Il governo ha deciso in tutta fretta la data del 17 aprile 2016 per chiamare i cittadini italiani ad esprimersi con un referendum popolare circa le trivellazioni in mare. In sostanza si chiede agli elettori di cancellare la norma, introdotta con l’ultima legge di stabilità, che consente alle società petrolifere di cercare ed estrarre gas e petrolio entro le 12 miglia marine dalle coste italiane senza limiti di tempo.
Se vogliamo mettere definitivamente al riparo i nostri mari dalle attività petrolifere occorre votare “sì” al referendum. In questo modo, le attività petrolifere andranno progressivamente a cessare, secondo la scadenza “naturale” fissata al momento del rilascio delle concessioni.  Si tratta di un passo importante per uscire dall’era del petrolio.
Il tempo delle fonti fossili è scaduto. Il futuro è già qui, si chiama energia pulita e rinnovabile. Al referendum del 17 aprile votiamo si perchè vogliamo un Paese moderno, democratico, pulito. 
Il 17 aprile è vicino, i tempi per informare e raggiungere quanti più cittadini possibile sono strettissimi. Mettiamo a disposizione informazioni utili e materiali per costruire la vostra campagna referendaria. Uniti vinceremo questa battaglia come già abbiamo fatto per il nucleare. Ci vediamo il 17 aprile nei seggi elettorali.

 

[button style=’orange’ url=’http://www.legambiente.it/sites/default/files/docs/volantinoreferendomtrivelle.pdf’ target=’_blank’ icon=’entypo-plus’]Volantino[/button]      [button style=’red’ url=’http://www.legambiente.it/sites/default/files/docs/vademecum_referendum.pdf’ target=’_blank’ icon=’entypo-info’]Faq[/button]      [button style=’green’ url=’http://www.legambiente.it/referendum-stop-trivelle/news’ target=’_blank’ icon=’entypo-menu’]News[/button]

[infobox title=’Comitato nazionale “vota sì per fermare le trivelle”‘]

www.fermaletrivelle.it

Adusbef, Aiab, Alleanza Cooperative della Pesca, Arci, ASud, Associazione Borghi Autentici d’Italia, Associazione Comuni Virtuosi, Coordinamento nazionale NO TRIV, Confederazione Italiana Agricoltori, Federazione Italiana Media Ambientali, Fiom-Cgil, Focsiv – Volontari nel mondo, Fondazione UniVerde, Giornalisti Nell’Erba, Greenpeace, Kyoto Club,  La Nuova Ecologia, Lav, Legambiente, Libera, Liberacittadinanza, Link Coordinamento Universitario, Lipu, Innovatori Europei, Marevivo, MEPI–Movimento Civico, Movimento Difesa del Cittadino, Pro-Natura, QualEnergia, Rete degli studenti medi, Rete della Conoscenza, Salviamo il Paesaggio, Sì Rinnovabili No nucleare, Slow Food Italia, Touring Club Italiano, Unione degli Studenti, Unione degli Universitari, WWF[/infobox]

 

Articoli correlati

Articoli
Abusivismo, in Campania eseguite solo il 3% delle demolizioni. Boom delle...
#Abusivismo
Articoli
Abusivismo, in Campania eseguite solo il 3% delle demolizioni. Boom delle...
In Campania l’intreccio tra illegalità e politica è un impasto di cemento. Licenze edilizie fantasma, ordinanze di demolizioni non eseguite,...
Articoli
Big Jump, il tuffo per rivendicare la balneabilità delle acque.
#Acqua
Articoli
Big Jump, il tuffo per rivendicare la balneabilità delle acque.
A Sarno e Solofra gli appuntamenti promossi da Legambiente nel fiume Sarno e al torrente Solofrana. Per accendere i riflettori sulla qualità delle...
Diventa Socio,
iscriviti a Legambiente.

Iscriviti alla nostra Newsletter.
Rimani sempre aggiornato sulle attività di Legambiente.

Aggiungendoti alla nostra mailing list sarai sempre informato sui nostri progetti e potrai seguire per primo tutti i progressi fatti insieme.