Festambiente Terrafelix

Da venerdì 11 a domenica 13 settembre, per ascoltare buona musica, gustare buon cibo e condividere i valori dell’ambientalismo

Il felice connubio fra ecologia e festa, indicato da Festambiente – il festival di ecologia, solidarietà e cultura di Legambiente – continua in Campania, con la sesta edizione di Terra Felix.
Festambiente Terra Felix, dall’11 al 13 settembre, è dedicata alla cultura e ai sapori della Campania. Un’occasione per promuovere tutte le energie che in questa regione scommettono sull’ambiente come leva di sviluppo e miglioramento della qualità di vita. Bellissima la location, il Casale di Teverolaccio.

Per informazioni e per il programma dettagliato visita  www.terrafelix.eu

Nello splendido scenario del Casale di Teverolaccio a Succivo (Ce) per raccontare una Campania diversa che si dedica con passione alla difesa del territorio, delle proprie eccellenze enogastronomiche e alla cura della bellezza

Per l’edizione 2015 di “FestAmbiente Terra Felix” abbiamo scelto come tema le radici. Questa nuova edizione avrà come titolo “Radici nel futuro”. Sarà questo il tema di questa nuova edizione, con cui Legambiente contribuisce all’anno internazionale del suolo, risorsa a cui appunto l’ONU ha dedicato il 2015. Ma il 2015 è anche l’anno dell’Expo e per noi l’occasione per sottolineare l’importante ruolo che l’agricoltura di qualità e delle buone pratiche ambientali e sociali ha e potrà avere anche di fronte alle sfide future.
Con Festambiente Terra Felix vogliamo ribadire con tutta la forza: “no alla terra dei fuochi, sì alla difesa del suolo e all’eccellenza dei prodotti tipici della Terra Felix”. Sono queste le nostre radici, le nostre basi su cui costruire un futuro più ricco e vivo. La rinascita deve ripartire da qui, da questo spirito buono, da questa voglia di stare bene, dalla riscoperta delle meraviglie di un passato su cui costruire un solido futuro.

Simbolo di questo riscatto, il Casale di Teverolaccio, a Succivo, una masseria fortificata, situata nell’agro aversano, in cui Legambiente e una rete di partner, ha realizzato -sottraendolo dal degrado- un giardino con un percorso sensoriale e 18 orti sociali, una sala espositiva e laboratori di manualità e un eco-ristorante a km zero. E che oggi accoglie migliaia di studenti e ospiti da tutt’Italia .

 

Articoli correlati

Articoli
Beach litter, ecco i risultati
#Acqua
Articoli
Beach litter, ecco i risultati
In Campania monitoraggio su due spiagge campane per quantità e tipologia di rifiuti. Spiaggia di Licola il 73% dei rifiuti riguarda la plastica e...
Articoli
La Campania non è una regione per le biciclette
#Articoli
Articoli
La Campania non è una regione per le biciclette
Secondo l’A BI CI – il rapporto di Legambiente sull’economia della bici – solo 1,1% della popolazione usa la bici per coprire il tragitto...
Diventa Socio,
iscriviti a Legambiente.

Iscriviti alla nostra Newsletter.
Rimani sempre aggiornato sulle attività di Legambiente.

Aggiungendoti alla nostra mailing list sarai sempre informato sui nostri progetti e potrai seguire per primo tutti i progressi fatti insieme.