Beach Litter, indagine sui rifiuti spiaggiati

Rifiuti di ogni genere, di tutte le forme e dimensioni: bottiglie e contenitori di plastica, tappi, polistirolo; e poi secchi, stoviglie usa e getta, oggetti derivanti dal comparto della pesca, mozziconi di sigaretta e rifiuti da mancata depurazione come cotton fioc e assorbenti. Ma la regina indiscussa dei rifiuti spiaggiati rimane la plastica. È quanto emerge dall’indagine “Beach litter” realizzata e curata da Legambiente, con il contributo di Novamont, che ha monitorato 29 spiagge italiane e 25 spiagge del Mediterraneo. Leggi tutto 

beach_litter_slide

Beach Litter – indagine sui rifiuti spiaggiati in Italia e nel Mediterraneo [scarica]

La mappa dei rifiuti spiaggiati www.legambiente.it/beachlitter

 

 

partner tecnico

L’indagine dello sorso anno, Beacth Litter 2014

 

 

Articoli correlati

Articoli
Campania fragile ed esposta a frane e alluvioni: 504 comuni a rischio...
Articoli
Campania fragile ed esposta a frane e alluvioni: 504 comuni a rischio...
Abitazioni in aree a rischio nell’ 83% dei comuni intervistati, nel 62% troviamo fabbricati industriali. Da potenziare il sistema locale di...
Articoli
Stop sussidi alle fonti fossili, dossier
#Energia
Articoli
Stop sussidi alle fonti fossili, dossier
12 miliardi di euro in Italia vanno a petrolio, carbone e altri fonti che inquinano l’aria, danneggiano la salute, aumentano il fenomeno...
Diventa Socio,
iscriviti a Legambiente.

Iscriviti alla nostra Newsletter.
Rimani sempre aggiornato sulle attività di Legambiente.

Aggiungendoti alla nostra mailing list sarai sempre informato sui nostri progetti e potrai seguire per primo tutti i progressi fatti insieme.