Rifiuti, in Campania sempre caos

Ancora una volta rileviamo iniziative istituzionali connesse alla gestione dei rifiuti in Campania per nulla ragionevoli e coerenti. La questione riguarda la mancata realizzazione degli interventi di chiusura, “capping”, di una serie di discariche oramai esaurite da anni, ubicate in provincia di Napoli. (“Chiaiano”, “Settecainati”, “Cava Giuliani”, “Masseria Riconta”, “Paenzano 2”), e la realizzazione dell’ampliamento dell’impianto di trattamento del percolato afferente alla discarica “Masseria Riconta” ubicata in via Viaticale, località Masseria Riconta nel comune di Villaricca (NA) di recente posto a bando.

In una nota inviata, tra gli altri, alla presidenza del Consiglio dei Ministri, alla Regione Campania, alla Città Metropolitana di Napoli, Legambiente Campania ha espresso le proprie perplessità in merito a questi interventi, chiedendo una corretta e rapida soluzione delle problematiche ormai denunciate da anni.

[button style=’green’ url=’https://legambiente.campania.it/beta/wp-content/uploads/2015/01/Nota-Discariche-Provinciali-e-Impianto-Trattamento-Percolato.pdf’ target=’_blank’ icon=’entypo-doc-text-inv’]Scarica la nota completa[/button]

Articoli correlati

Articoli
Pendolaria, le dieci linee peggiori in Italia
#Mobilità
Articoli
Pendolaria, le dieci linee peggiori in Italia
La Circumvesuviana si conferma tra le tratte ferroviarie peggiori d’Italia tra guasti tecnici, soppressioni di corse, ritardi imprecisati,...
Articoli
Un buco nero di cemento e rifiuti colpisce la Campania
#Ecomafia
Articoli
Un buco nero di cemento e rifiuti colpisce la Campania
Un reato ogni due ore,12 reati al giorno, per un totale di 4.382 reati accertati di illegalità ambientale, il 14,6% del totale nazionale, con un...
Diventa Socio,
iscriviti a Legambiente.

Iscriviti alla nostra Newsletter.
Rimani sempre aggiornato sulle attività di Legambiente.

Aggiungendoti alla nostra mailing list sarai sempre informato sui nostri progetti e potrai seguire per primo tutti i progressi fatti insieme.