Nato nel 1994, e in Campania nel 2004, Comuni Ricicloni è un appuntamento consolidato, a cui aderisce un numero sempre maggiore di Comuni, che vedono nell’iniziativa di Legambiente un importante momento di verifica e di comunicazione degli sforzi compiuti per avviare e consolidare la raccolta differenziata, e più in generale, un sistema integrato di gestione dei propri rifiuti.

L’iniziativa di Legambiente premia le comunità locali, amministratori e cittadini, che hanno ottenuto i migliori risultati nella gestione dei rifiuti: raccolte differenziate avviate a riciclaggio, ma anche acquisti di beni, opere e servizi, che abbiano valorizzato i materiali recuperati da raccolta differenziata, oltre a quei comuni a bassa produzione di rifiuto indifferenziato destinato a smaltimento.


I numeri del 2016Tutti i dati di Comuni Ricicloni Campania

In Campania la raccolta differenziata raggiunge la percentuale del 49%. Sul podio dei vincitori Tortorella, Marzano di Nola e Montesarchio.

Aumentano i comuni campani ricicloni che superano il 65% di raccolta differenziata. Nel dettaglio per il 2015 il numero di comuni che hanno raggiunto e superato la soglia del 65% di differenziata come previsto dalla legge è salito a 199 per una copertura totale di 1.110.261 abitanti, con un aumento del 20% rispetto allo scorso anno. I Comuni diventano ben 345 se si considera la quota del 55% di RD. Risultati che fanno la Campania di gran lunga, con il suo 49,13% di raccolta differenziata la più virtuosa in tale campo, dell’intero Mezzogiorno e con performance migliori anche di regioni del Centro e del Nord. [Leggi tutto]

Scarica il dossier completo


Per una Campania sostenibile che ristabilisca la filiera delle responsabilità

Legambiente contribuisce e facilita tanti comuni ad una corretta raccolta differenziata, non solo quantitativa ma anche qualitativa, anni di azioni concrete tra la gente, le scuole, gli imprenditori e quella parte di politica desiderosa di mettersi in gioco per il ripristino della filiera delle responsabilità. Molti sono stati i comuni che hanno compiuto, grazie all’azione di Legambiente, il salto di qualità da semplici testimoni ad istituzioni in prima linea e responsabili di una differenziata sempre migliore, in un momento storico e sociale fondamentale per il passaggio definitivo ad una raccolta che miri a livelli qualitativi secondo gli standard europei.
Comuni Ricicloni rappresenta sempre di più un momento di incontro tra i vari soggetti pubblici e privati, interessati alla qualità dei servizi offerti e richiesti.
La partecipazione all’evento è aperta agli amministratori locali della nostra Regione, ai tecnici, dirigenti, operatori del settore, ma anche alle scuole, alle università campane e a tutti i cittadini desiderosi di impegnarsi sempre di più nella riuscita di una raccolta differenziata di qualità.